() – Debole la giornata per Expedia, che passa di mano con un calo dello 0,72%.

Il leader nelle prenotazioni turistiche online ha chiuso il secondo trimestre con una perdita ridotta da 301 milioni di dollari, pari a 2,02 dollari per azione, a 185 milioni (1,17 dollari per azione). Su base rettificata l’EPS è salito da 1,13 a 1,96 dollari oltre gli 1,56 dollari del consensus. I ricavi sono saliti da 2,11 a 3,18 miliardi rispetto ai 2,99 miliardi attesi dagli analisti.

Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all’indice S&P-500, evidenzia un rallentamento del trend di Expedia rispetto all’indice del basket statunitense, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

Le implicazioni di medio periodo di Expedia confermano la presenza di un trend rialzista. Tuttavia lo scenario a breve evidenzia un esaurimento della forza positiva al test di resistenza individuato a 105,9 USD con primo supporto visto a 98,65. Le attese sono per un’estensione negativa nei tempi opportunamente brevi verso quota 95,84.





Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.