Toscani vincono dopo 4 sconfitte, quinto k.o. di fila per i pugliesi

alternate text

Un rigore procurato da Parisi e trasformato da Caputo al 17′ della ripresa permette all’Empoli di superare 1-0 il Lecce, di ritrovare la vittoria dopo 4 sconfitte di fila e di allontanarsi dalla zona retrocessione in modo quasi decisivo. Ora i toscani sono in 14/a posizione con 31 punti, a +12 sulla zona salvezza. Per i salentini, a +8 sulla terz’ultima, quinto ko consecutivo in una partita in cui non concludono mai in porta.

Le due squadre, reduci da 4 ko di fila, danno vita a un primo tempo bloccato in cui si assiste a un solo vero sussulto, quando un contropiede portato avanti da Piccoli e concluso da un tiro dalla distanza di Caputo è sventato da un gran volo di Falcone. Tra i salentini Strefezza prova a illuminare il gioco, ma è spesso da solo e non riesce a creare superiorità numerica. Dalla parte opposta Baldanzi ha qualche fiammata pericolosa ma al momento di concludere non trova la porta.

A inizio ripresa l’Empoli prova ad accelerare, arrivando più volte in una situazione di uno contro uno, ma né Caputo né Piccoli riescono a tirare verso la porta. Poco dopo il quarto d’ora si decide il match: Parisi entra in area e non avrebbe mai opportunità di calciare, ma Hjulmand lo travolge e l’arbitro assegna il rigore. Caputo tira una gran botta centrale, Falcone si tuffa a sinistra e i padroni di casa sbloccano la partita. Poco dopo doppia occasione per gli azzurri, prima con un colpo di testa di Piccoli, con Falcone bravissimo a respingere d’istinto, poi Bandinelli da buona posizione schiaccia troppo la conclusione a pochi passi dal portiere. Il Lecce non calcia mai verso la porta di Perisan e si rende pericolosi solo con un’accelerazione di Ceesay ben tamponata da Parisi, il migliore in campo.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *