L’Isola dei Famosi ha più volte dato spazio alla famiglia Tavassi ed al rapporto fra Guendalina ed Edoardo con i loro genitori. Come già sappiamo, infatti, quando i loro genitori Luciano ed Emanuela si sono lasciati, Guenda è stata cresciuta dal padre, mentre Edoardo dalla madre.

Nel corso del reality Edoardo ha anche ricevuto un videomessaggio da padre del padre. In quell’occasione il naufrago ha anche ricordato i suoi fratellastri più piccoli che Luciano ha avuto con la nuova compagna.

“Sappi che ti voglio bene papà, sono un giullare grazie a te, perché questo è quello che ho preso da te. Tutte le cose che sono successe in passato sono perdonate, non ho nessun rancore di nessun tipo, sono contento che stai facendo il padre dei miei fratellini in maniera esemplare. Si riparte da zero con me, io perdono sempre”.

Chi non è mai stato citato nel corso delle puntate è Niccolò Pietroluongo, fratello “segreto” di Edo e Guenda. Niccolò è venuto a galla nel 2011 in occasione della partecipazione della Tavassi al Grande Fratello. Solo dopo quell’esperienza Niccolò, Edoardo e Guendalina hanno potuto conoscersi ed incontrarsi dal vivo.

Tavassi, il fratello “segreto” è Niccolò

“Sono il figlio di Luciano Tavassi, papà di Guendalina. Ho sempre saputo di avere altri fratelli da qualche parte ma non ci siamo mai incontrati”. Le sue parole al settimanale Visto. “Tre anni fa, c’è stato il primo approccio. Sono stato contattato via Facebook da Emanuela Fuin, mamma di Guenda, che mi ha raccontato tutto. Sempre attraverso il social network, ho cominciato a parlare con Guendalina ed Edoardo ma non abbiamo mai avuto occasione di vederci. Per questo, devo dire grazie al Grande Fratello. Dopo l’ingresso di Guenda in Casa, ho cominciato a seguirla e ho visto che eravamo molto simili. Quando è uscita dal Gf, mi ha cercato e i nostri rapporti si sono intensificati.

Siamo riusciti a vederci da vicino solo a Novembre dello scorso anno quando mi è venuta a trovare. Mi ha regalato un’emozione stupenda. Per la prima volta, conoscevo mia sorella. Luciano? Di lui non m’interessa nulla anche perché oggi c’è un’altra persona che considero come il mio vero padre. E’ l’uomo che ha sposato mia madre, mi ha dato il suo cognome e mi ha regalato la possibilità di diventare la persona che sono oggi, di fare quello che faccio, università compresa. Il papà di Guenda per me è un padre biologico, niente di più”.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.