Dario Schirone ha avuto a tutti gli effetti un attacco di panico durante la semifinale di Amici in seguito ad uno scontro che hanno avuto la sua maestra Veronica Peparini ed Alessandra Celentano.

Le due si sono urlate contro per una decina di minuti parlando di Dario come se lui non fosse presente. La prima lo ha difeso ed ha parlato di talento, mentre la maestra Celentano lo ha letteralmente massacrato.

Mentre i toni si alzavano, Dario si è coperto la faccia con le mani, si è sdraiato a pancia in su per cercare di rilassarsi ed infine è scoppiato a piangere facendo grossi respiri.

A questo punto Maria De Filippi è intervenuta, ha spiegato al ballerino che le critiche di Alessandra Celentano non erano personali e che in vent’anni che la conosce ha sentito dirle di peggio a ballerini che tutt’ora ballano. O che hanno cambiato lavoro ottenendo ugualmente una bella carriera come Stefano De Martino. “A me ha fatto cambiare lavoro a forza di critiche“, ha sdrammatizzato De Martino.

Schermata 2022 05 08 alle 02.57.08

Dario Schirone soffre d’ansia, il post del 2020

“Questo 2020 mi ha presentato una nuova amica, il suo nome è ansia, cosa che alla mia età non avrei mai pensato di dover affrontare. Ho sempre parlato d’ansia prima di un esibizione o d’ansia prima di un compito in classe a scuola. Ho sempre usato questa parola come un modo di dire ma quest’anno ho capito davvero quanto l’ansia vera possa condizionare le mie giornate, i miei pensieri e le mie notti togliendomi il respiro.

Sei la causa dei miei sbalzi d’umore e dei miei tanti cambiamenti…sei diventata la mia più grande debolezza. Cara amica ho capito però che per sconfiggerti non devo eluderti…ma accoglierti. Ma arriverà il giorno in cui non avrai più tutta l’attenzione che ti do ora. E dovrai lasciarmi perché sono sicuro che tutto tornerà alla normalità. E avrò talmente tante cose da fare che non avrò più il tempo per pensarti. Che sia un anno pieno di SALUTE per tutti…perché tutto il resto viene dopo”.

FSLydFGXEAEHMaw



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *