Non sai come sostenere le cure del tuo amico a quattro zampe? Vediamo insieme se esistono cure veterinarie gratuite.

cure veterinarie gratuite
(Foto Canva)

Quando si decide di adottare un amico a quattro zampe, che sia un cane o un gatto, è necessario tener presente che diventa a tutti gli effetti un membro aggiunto della famiglia.

Non bisogna solo nutrirlo o giocare con lui ma è necessario tenere sotto controllo anche la sua salute e per fare ciò è opportuno portare il proprio amico peloso dal veterinario.

Tuttavia molto spesso ci si trova in difficoltà nell’affrontare tali spese. Nel seguente articolo vedremo se esistono cure gratuite veterinarie per gli animali domestici.

Cure veterinarie gratuite: esistono?

Mantenere un cane o un gatto molto spesso può essere difficile soprattutto in questi tempi dove vi è un aumento dei prezzi e della vita in generale.

gatto veterinario
(Foto Pexels)

Sebbene i nostri amici a quattro zampe si accontentino delle nostre attenzioni, bisogna comunque prendersi cura di loro, ossia portarli dal veterinario, acquistare accessori o farmaci necessari, e acquistare il cibo per Fido o Micio.

Secondo gli esperti per prenderci del tutto cura dei nostri animali domestici, nel nostro Paese, bisogna spendere dai 30 ai 100 € al mese.

Inoltre bisogna ricordare che le spese sanitarie dei cani e gatti non sono coperte dalla cassa mutua, quindi tutte le spese riguardanti operazioni, eventuali radiografie o accertamenti specifici, sono tutte a carico del proprietario. Ma cosa bisogna fare nel caso in cui non vi siano abbastanza soldi per curare il proprio amico a quattro zampe?

Sebbene l’ASL locale possa curare un cane randagio o un animale selvatico in caso di emergenza, le cure veterinarie gratuite non sono valide per i nostri amici pelosi.

Tuttavia per esserne certi bisogna informarsi presso il proprio distretto di riferimento, chiedere se vi siano iniziative gratuite riguardanti gli animali domestici.

Inoltre, se ci troviamo in condizioni economiche dal non poter  pagare le cure veterinarie utili per il bene del nostro amico peloso, l’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) ha patrocinato la “Banca Delle Visite pet”, un’iniziativa che nasce per donare visite solidali e per essere un mezzo di supporto per coloro che non hanno la possibilità di curare i propri amici pelosi, è possibile chiedere aiuto sul sito Banca Delle Visite Pet.

Tuttavia tali cure gratuite per gli animali domestici sono disponibili solo in alcune città d’Italia: Trieste, Roma, Torino e Mogliano Veneto.

 Come abituare il gatto alla visita dal veterinario: i consigli da mettere in pratica

Come ottimizzare le spese veterinarie?

Sebbene non ci siano cure veterinarie gratuite per i nostri amici a quattro zampe, è possibile gestire le spese veterinarie in modo diverso.

cane veterinario
(Foto Pexels)

Nel caso in cui ci troviamo ad affrontare una spesa abbastanza onerosa per la cura del nostro cane o del nostro gatto è possibile richiedere la dilazione del pagamento, in modo tale da garantire le cure necessarie al nostro amico peloso. Inoltre è consigliato chiedere aiuto a parenti, amici o alle rispettive onlus.

Come abituare il cane alla visita dal veterinario: i consigli da mettere in pratica

Ricordiamo infine che vi è il bonus per animali domestici 2022, dove è possibile detrarre una piccola percentuale per le spese veterinarie dei nostri amici pelosi. Tali spese comprendono le cure veterinarie e l’acquisto di farmaci.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *