“Che aria di respira a Parigi? Si respira un’aria molto molto difficile, di tensione. Il mondo dello spettacolo, della danza, del cinema ha chiesto delle deroghe per poter continuare a lavorare, per poter continuare ad esistere, a permettere alla gente di andare a vedere degli spettacoli e dei film. Questo non è stato accettato”. Così Valeria Bruni Tedeschi, intervistata dall’Adnkronos sul red carpet della Festa del Cinema di Roma, racconta l’atmosfera che incombe nella capitale francese nei giorni in cui il governo ha disposto il coprifuoco per difendersi dalla seconda ondata di coronavirus.

Fonte