covid tamponi farmacia fg

Il bollettino con i numeri Covid in Italia di oggi, martedì 10 maggio 2022, con dati e news della Protezione Civile e del ministero della Salute – regione per regione – su contagi da coronavirus, ricoveri e morti. I numeri da Piemonte, Lombardia e Veneto, Toscana e Lazio, Campania e Sicilia mentre salgono le reinfezioni e tra gli esperti cresce la preoccupazione per l’ondata di autunno. Il bollettino delle grandi città come Milano, Roma e Napoli, i numeri della campagna vaccinale. Ecco i dati, regione per regione:

TOSCANA

Sono 3.325 i nuovi contagi da covid in Toscana secondo il bollettino di oggi, 10 maggio. Si registrano inoltre altri 9 morti. 486 i casi confermati con tampone molecolare e 2.839 da test rapido antigenico, che portano il totale a 1.120.126 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 1.067.711 (95,3% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 2.742 tamponi molecolari e 17.773 tamponi antigenici rapidi, di questi il 16,2% è risultato positivo. Sono invece 4.609 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 72,1% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 42.466, -0,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 512 (17 in meno rispetto a ieri), di cui 22 in terapia intensiva (1 in più). Si registrano 9 nuovi decessi: 3 uomini e 6 donne con un’età media di 84,8 anni (5 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Lucca, 2 a Pisa).

FRIULI VENEZIA GIULIA

Sono 1.051 i nuovi contagi da covid in Friuli Venezia Giulia secondo il bollettino di oggi, 10 maggio. Si registrano inoltre altri 6 morti. Su 5.013 tamponi molecolari sono stati rilevati 182 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 3,63%. Sono inoltre 5.313 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 869 casi (16,36%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 8, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti risultano essere 161. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute. Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella 50-59 anni (18.36%), seguita dalla 40-49 (16.08%) e dalla 60-69 (12.65%).

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *