Ben 7 regioni sono da ‘codice rosso’ per l’aumento dei ricoveri da coronavirus. Il numero di decessi tra febbraio e marzo aumentava giornalmente del 4,6%, mentre tra settembre e ottobre l’incremento è sceso sensibilmente, attestandosi allo 0,13%. Tuttavia, la curva dei contagi ha assunto di nuovo un andamento esponenziale, la preoccupazione maggiore è che la crescita possa tornare ad aumentare la pressione sulle strutture ospedaliere, in particolare nelle terapie intensive”. E’ la fotografia scattata dall’aggiornamento del report (al 24 ottobre) dei dati relativi all’emergenza Covid-19 dell’Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane coordinato da Walter Ricciardi, direttore dell’Osservatorio e ordinario di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica, campus di Roma, e da Alessandro Solipaca, direttore scientifico dell’Osservatorio. 

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *