Una recente infezione con coronavirus del raffreddore potrebbe essere responsabile di una forma più grave di Covid-19. È l’ipotesi illustrata in una ricerca pubblicata su ‘Frontiers in Immunology’. Autori della pubblicazione sono Alberto Beretta, immunologo del Solongevity Research di Milano, Martin Cranage, virologo al St. George Hospital di Londra, e Donato Zipeto, docente di Biologia molecolare all’università di Verona. Lo studio è cofinanziato dal dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento dell’ateneo di Verona e dalla Brain Research Foundation Verona.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *