Non solo del suo rapporto con Raffaella Carrà, Laura Pausini nell’intervista rilasciata alla tv spagnola RTVe ha parlato dell’Eurovision Song Contest. La cantante di Strani Amori ha anche svelato alcune clausole dei contratti dei conduttori dell’evento. Laura, Mika e Alessandro Cattelan non devono esprimere opinioni sui concorrenti dell’Eurovision e non possono incontrare gli artisti prima dell’inizio dello show.

“Ho fatto tante cose nella mia vita, ma questa dell’Eurovision è una strada diversa. Sono molto curiosa di quello che succederà a Torino tra poco. Voglio vivere questa esperienza come una nuova avventura. Dopo tanti anni nel mio ambiente conosco tutti i dettagli, ma il mondo dell’Eurovision è nuovo e questo vale per tutti i conduttori di quest’anno. Sono molto emozionata devi credermi. Felice di poter stare su quel palco con due amici come Mika e Alessandro”.

Conduttori dell’Eurovision Song Contest: le clausole dei loro contratti.

“Ti racconto una cosa particolare. Quando firmiamo il contratto da conduttori dell’Eurovision c’è scritto nero su bianco che non possiamo incontrare i concorrenti fino alla fine quando siamo sul palco di Torino. C’è anche un’altra cosa che ci è stata chiesta, che non possiamo mai dire la nostra opinione in nessuna occasione.

Il mio preferito? Ecco appunto, non posso dirlo davvero. No non posso nemmeno qui in Spagna e ti spiego perché. primo perché mi conoscono in molte nazioni. Soprattutto però per il meccanismo del concorso. La Spagna ad esempio non può votare per l’artista che la rappresenta. Se io qui dicessi che amo la cantante della Svezia o quelli dell’Italia potrei influenzare la votazione. Lo stesso discorso vale per Mika. Ovviamente però ho già i miei preferiti, ma non li dirò ovviamente”.

Sarò banale e magari mi sbaglio, ma credo che Laura – così come quasi tutti noi – sia un po’ di parte. Secondo me i preferiti della Pausini sono proprio…





Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *