I viadotti sequestrati e i cantieri lungo il tratto abruzzese dell’autostrada A14 sono causa di code chilometriche e disagi. Prima le file hanno raggiunto i cinque chilometri nel tratto compreso tra Atri Pineto e Città Sant’Angelo Pescara Nord. Rallentamenti si sono registrati anche negli altri tratti interessati dalle criticità.

Da tempo i territori, attraverso la Regione Abruzzo, le associazioni di categoria e i sindacati chiedono a ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e ad Aspi una soluzione ai problemi per evitare che la questione A14 abbia effetti negativi sul turismo estivo dopo il lockdown. Chiesta a gran voce anche la sospensione dei pedaggi.

A partire dai prossimi giorni, per consentire lavori e verifiche, Autostrade per l’Italia ha pianificato 15 chiusure notturne nel tratto abruzzese, con la viabilità che si riverserà, in piena estate, sulla strada statale 16 adriatica e sulla viabilità ordinaria, generando nuovi timori da parte delle amministrazioni locali.

Fonte