“Da febbraio a giugno” la pandemia del coronavirus ha creato “un disastro senza precedenti nella storia d’Italia” con una perdita “di 25 milioni di spettatori. Una dimensione devastante della crisi sulle sale cinematografiche”. Lo ha detto il presidente dell’Anica, Francesco Rutelli, nel corso dell’audizione in commissione Cultura al Senato, ricordando che il 2019 ha segnato 100 milioni di biglietti staccati ed è stato l’anno con la maggior crescita di biglietti venduti in Europa. “Adesso è importante che il Governo sostenga l’esperimento del Moviement Village con il cinema all’aperto”, ha ribadito.

Fonte