Per fortuna è una storia a lieto fine

Questa è la storia, per fortuna a lieto fine, di Parisa, un cane da terapia scomparso nel nulla, che riesce a ritornare dalla proprietaria dopo 16 lunghi giorni di assenza. Una storia davvero commovente, perché per il suo miglior amico umano la sua presenza era già di buon auspicio per cercare di trattare al meglio la malattia: senza Parisa era perso!

Cane da terapia scomparso ritorna dal proprietario dopo 16 giorni
Fonte foto da Facebook di nishainspires

Parisa è un dolce chihuahua di 2 anni scomparso nel nulla nelle prime ore del mattino del 18 luglio scorso a Maida Vale, quartiere residenziale di Londra che deve il suo nome al paese Maida in Calabria, dove l’esercito inglese ha sconfitto quello francese in una celebre battaglia.

La proprietaria, l’attrice Nisha Zala, aveva lasciato Parisa alle cure di un’amica mentre lavorava fino a tardi. Durante la notte l’amica ha avvertito qualcosa che non andava. E infatti alle 5 del mattino successivo la proprietaria ha scoperto che Parisa era scappata, forse per tornare da lei.

Parisa è un cane da terapia per disturbo da stress post traumatico, che vive insieme all’attrice: la donna era disperata senza di lei, perché non riusciva ad affrontare nulla senza avere la cucciolotta al suo fianco. Ha lanciato appelli su tutti i social, organizzato battute di ricerca, bussato casa per casa e distribuito annunci.

Molti volontari si sono dati da fare per poterla aiutare. La prima ipotesi è che qualcuno l’abbia trovata in strada e accolta in strada, ma l’attrice in un post ha spiegato che non è queto l’iter da seguire:

Non hai idea a meno che tu non abbia provato l’agonia di come ci si sente a essere nei panni e affrontare tutto questo. Anche se pensi di dare all’animale una buona casa.

Nisha Zala parisa
Fonte foto da Facebook di nishainspires

Cane da terapia scomparso ritrovato due settimane dopo

Parisa dopo due settimane è tornata a casa. Un uomo l’aveva trovata in una strada trafficata di Kilburn e l’aveva portata a casa dal fratello a North Finchley prima di riconoscere il chihuahua in uno dei poster di Zala.

La cagnolina sentiva la mancanza della sua proprietaria, alla quale è stata presto riportata:

Da Dio che ha risposto alle mie preghiere agli alberi che reggevano i poster e alle positive condivisioni di speranza in così tanti gruppi, così come Karen Harding e il Dog Lost UK Team, è stato davvero un lavoro di squadra negli sforzi per far ritornare Parisa a casa.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.