L’assemblea della Lega di Serie A ha approvato all’unanimità in assemblea l’offerta del consorzio CVC-Advent-Fsi, che entra con il 10% nella media company nata per gestire e commercializzare i diritti tv della Serie A. Il closing arriverà tra qualche mese. I 20 club della massima serie quindi trovano unità e compattezza e nel momento più difficile dal calcio italiano, nel mezzo della pandemia per il coronavirus riescono a fare squadra, dicendo si all’offerta da 1,7 miliardi di euro del fondo di private equity. Un accordo che non ha una scadenza temporale, con il fondo che non potrà vendere fino al 2026 il 10% che sarà acquisito dopo la chiusura. Una vera e propria rivoluzione, volta al miglioramento e alla crescita del prodotto del massimo campionato italiano che però deve ora trovare la chiusura dell’accordo. Saranno fatte tutte le necessarie verifiche normative e fiscali e verrano fatti dei passaggi in Agcom e Agcm nonchè alla Agenzia delle Entrate per le verifiche fiscali. Un accordo che comunque dovrebbe aiutare anche per quanto riguarda i bandi dei diritti televisivi.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *