Gli autori del GF ieri hanno provato a rianimare la casa con un gioco: ‘i panni sporchi’. Ai concorrenti è stato chiesto di scrivere tre cose che non gli piacciono riferite a tre persone diverse che abitano nella casa. Fortunatamente è scoppiata una bufera, visto che sono andati quasi tutti contro Beatrice Luzzi, che si è beccata le cattiverie di almeno 12 coinquilini.

L’attrice ha cambiato umore e poche ore dopo non ha preso parte alla festa in giardino. Paolo si è avvicinato alla Luzzi e l’ha provocata: “Ti vesti sempre colorata, stasera ti sei vestita di nero perché sei arrabbiata? […] Sì per me anche se hai pianto l’hai fatto pensando alla diretta e per fare la vittima“. Beatrice è sbottata e subito dopo sono arrivati intorno a Paolo anche Lorenzo, Letizia, Angelica, Ciro, Arnold e Vittorio. Tutti i gieffini compatti hanno puntato il dito contro la Luzzi.

Questi ragazzini dovrebbero ringraziare Beatrice, che è la sola a tenere in piedi questa un’edizione meno avvincente di ‘Sottovoce’ e ‘A Sua Immagine’ .

nervoso arrabbiato

Bufera nella notte al GF: lo sfogo di Beatrice.

“Sai che ti dico Paolo? Non me ne frega un ca**o con me hai chiuso! Tu continui a dire che ti sembro una falsa. Se pensi che io pianga per ore per fare la vittima e per strategia allora sei una persona cattiva!

In dodici mi hanno detto che sono falsa. Uno mi ha scritto ‘la falsità in persona, vipera’, un altro che ho già preparato la sceneggiata da fare. Uno dice che sono stratega e che recito. In sostanza dieci di voi mi hanno dato della falsa.

Se io ho discusso con molti di voi è proprio perché sono diretta e non ce la faccio a fingere. Infatti mi dite che esagero, ma poi allo stesso tempo sono stratega e finta. Le cose non tornano, non lo capite?!

Non ne posso più! Siete tutti a puntare il dito contro di me. Io dovrei scusarmi? Per cosa, perché sono me stessa? Mi dice che sono falsa, repellente, che faccio i copioni e recito. Ma dov’è questa falsità? Non c’è uno di voi che mi faccia esempi miei di falsità. Ditemi dove sono bugiarda e ipocrita. Potete dire che non vi piaccio io caratterialmente, ma non che sono una donna falsa. Basta! Mi avete dato anche della costruita e della stratega che scrive i copioni. ma come vi permettete? Per scrivere un copione così terribile significa che mi voglio male e anche molto.

Basta! Dite che sono stratega e voglio fare la vittima per stare al centro dell’attenzione, nella bufera ed essere amata dal pubblico. Allora smettetela di considerarmi. A me va bene non stare al centro dell’attenzione!”



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *