Francesca Cipriani questa sera sarà una delle ospiti di Francesca Fagnani a Belve e fra gaffe e argomenti delicati (dalle cene ad Arcore al bullismo subito a scuola), l’ex gieffina ha affrontato anche una sua vecchia dichiarazione su Belen Rodriguez.

Ecco cosa riportano le anticipazioni ufficiali: “Quando la Fagnani le chiede se direbbe ancora quanto detto tempo fa su Belen Rodriguez, ‘una conduttrice come tante altre straniere messe in tv non per il talento ma per l’aspetto’, la Cipriani conferma: “lo pensavo davvero e io quello che penso non lo rinnego”.

La dichiarazione incriminata risale al 2010 e Francesca Cipriani l’ha fatta in diretta tv al Chiambretti Night da Piero Chiambretti.

“Belen Rodriguez non è a un livello tale da stare in televisione, non da conduttrice. Non ha talento! Ci sono queste ragazze straniere che ridono, non sanno parlare fanno degli errori, delle papere e non sono preparate. Solo per l’aspetto, ci sono tante ragazze che vengono messe dall’aeroporto in tv. Non hanno ancora il permesso di soggiorno che già stanno in tv. Vedo tante ragazze italiane che studiano una vita e non riescono a lavorare nella tv italiana e ci sono delle ragazze che non appartengono al nostre Paese e hanno le porte aperte quando vengono qui, secondo me non è giusto. Perché dovremmo prima esserci noi che siamo italiane poi le altre. Belen occupa un palinsesto intero e non c’entra se è rifatta o no, è la preparazione di cui parlavo prima che scarseggia”.

Belen Rodriguez senza talento? La difesa di Barbara Alberti

Una dichiarazione a cui Barbara Alberti, presente in studio, ha così risposto:

“Belen non è un modello è un fatto. Belen non è che piace ai maschi, piace a tutti, ai maschi, ai bambini, alle donne, ai vecchi perché è un “giocattolo” e non è una questione di preparazione… lei ha la gioia dentro,ha la gioia di vivere e te la comunica. Mi rallegra Belen. Me ne frego che abbia la laurea”.

14 anni dopo Belen Rodriguez è ancora in tv ed è ancora famosissima. La Alberti ci aveva visto lungo.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *