Dagli altari alle polveri. E’ la parabola discendente del cardinale Angelo Becciu, che si dimette dalla carica di Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e, con una decisione di cui si fatica a rintracciare un precedente, rinuncia ai diritti connessi al Cardinalato. Ma chi è Becciu? Aspirante Papa, già numero due alla Segreteria di Stato vaticana, diplomatico di fine intelligenza, è diventato il ‘cardinale italiano’ per antonomasia negli ultimi anni, capace di suscitare sentimenti divisivi fuori e dentro le mura leonine. A gennaio 2019, per dire, in pieno scontro sui migranti delle navi Sea watch e Sea eye, dal cardinale Becciu andarono l’allora ministro dell’Interno Salvini con Giancarlo Giorgetti, che era sottosegretario a Palazzo Chigi.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *