Beatrice Luzzi è la donna più pericolosa in questo momento in Italia: ha smascherato le ipocrisie e i mali di un Paese fondato su maschilismo e patriarcato“: sono queste le parole che Ivan Rota ha usato per descrivere la gieffina nel suo ultimo articolo per Dagospia. Ma come mai sarebbe pericolosa? Perché, continua “ha le attiviste dalla sua parte e le donne complici contro. La sua vittoria, il messaggio più pericoloso“.

Nel mirino di Ivan Rota anche Simona Tagli che sarebbe entrata, a suo dire, per seguire la scia lasciata da Jane Alexander, Jill Cooper e Sara Ricci che sono tutte state spine nel fianco per Beatrice Luzzi.

“Questa povera Simona Tagli […] non solo si è già schierata dalla parte di Perla Vatiero, ma ha già dato dell’acida rigida a Beatrice Luzzi. Fare entrare l’ennesimo concorrente che ha come obiettivo principale quello di andare contro Beatrice Luzzi per farla sbroccare in prima serata contro Alfonso Signorini e autori: la capiremmo se lo facesse, non benissimo, ma di più. La prima contro Luzzi fu Jane Alexander, che venne asfaltata ancora prima di entrare. Poi venne Jill Cooper che ogni volta scappava davanti al confronto. Ci fu poi Sara Ricci che prima si finse amica. Ciao Simona Tagli, che la figuraccia ti sia lieve”.

Beatrice Luzzi “è la donna più pericolosa in questo momento in Italia: ha smascherato le ipocrisie”

Il giornalista ha poi analizzato il comportamento degli altri concorrenti. “La verità è che in quella casa Beatrice Luzzi non è vista come un essere umano, come una donna. La vedono come un mostro, il nemico da abbattere. Per questo le dicono le peggiori offese e la trattano nel peggiore dei modi”.

Nel dubbio, l’attrice – che durante un crollo in diretta aveva chiesto al suo pubblico di votare per la sua eliminazione – ha cambiato idea e vuole restare nella Casa.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *