“Il Coni andava riformato ma non può essere questo l’unico problema dello sport italiano, lo abbiamo visto in maniera incontestabile che ci sono carenze a cui può metter mano solo lo Stato. Se lo Stato non torna a fare lo Stato non avremo mai possibilità di dire che in Italia esiste una vera cultura sportiva”. E’ quanto affermato dal senatore Claudio Barbaro, presidente Asi, durante il suo intervento all’evento digitale ‘Lo sport al centro della ripartenza del Paese-Ipotesi e prospettive per una rivoluzione culturale’ promosso da Asi, Associazioni Sportive e Sociali Italiane, in collaborazione con Adnkronos Comunicazione e Ciwas, Confederazione Italiana del Wellness e le Attività Sportive per la Salute.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *