Si chiama ‘Ugo’, è realizzato dalla startup omonima, ed è un innovativo servizio nato per sostenere le persone fragili e le loro famiglie, messo da Novartis gratuitamente a disposizione dei pazienti in trattamento per patologie della retina. Si tratta, riferisce una nota, del primo esempio in Italia di caregiving on demand in area oftalmica e risponde a una concreta necessità di assistenza per persone che vivono una condizione invalidante e di fragilità. Il servizio offerto assicura a questi pazienti, spesso ipovedenti, la possibilità di affrontare con regolarità e senza ostacoli il percorso di cura nel quale sono impegnati.

Fonte