“E’ arrivato il bollino della Ragioneria dello Stato sul disegno di legge delega al Governo in materia di contratti pubblici, approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso venerdì 30 giugno. Il provvedimento, atteso ora alle Camere per l’avvio dell’esame, si è reso necessario per dare nuovo impulso all’intero comparto del mercato dei lavori, delle forniture e dei servizi pubblici in un contesto di adeguamento della disciplina al diritto europeo. I principi e criteri direttivi elencati all’art. 2, comma 1, insistono sui principali ambiti di interesse degli architetti e ingegneri liberi professionisti, dall’appalto integrato fino al processo di semplificazione delle procedure di progettazione. Guardiamo con molta attenzione ai prossimi passaggi parlamentari sul disegno di legge delega”. E’ quanto commenta il presidente della Fondazione Inarcassa, Franco Fietta.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *