Qualche mese fa durante la polemica sull’eliminazione di Lorenzo Biagiarelli da Ballando con le Stelle, Anastasia Kuzmina ha dimostrato di non avere problemi a dire la sua, anche in modo molto diretto. Ieri la famosa ballerina si è scagliata contro un servizio di Striscia la Notizia. La professionista di Ballando ha pubblicato una storia Instagram che non lascia spazio ad interpretazioni.

Anastasia Kuzmina: “Che ignoranza e schifo, mi viene il vomito”.

“Che ignoranza e che schifo Striscia. I problemi sono dovuti alla “situazione in Ucraina”? Situazione? Spero intendesse invasione. “Sta succedendo questa cosa tra la Russia e l’Ucraina”? Tutto ciò detto con un accento del Sud Italia perché credo lo trovino divertente. Mi viene da vomitare”.

Ma cosa ha fatto arrabbiare Anastasia?

partiamocosi partiamo così

Nella puntata di lunedì sera a Striscia la Notizia è andato in onda un servizio di Pinuccio che ha parlato delle aziende che ancora vendono i loro prodotti in Russia. L’inviato di Striscia ha parlato di ‘situazione in Ucraina’ facendo infuriare Anastasia Kuzmina.

“Carissimi amici da casa. Vi stanno arrivando le nuove bollette? State subendo i rincari delle cose e dei prodotti? Vi sono già arrivate amici? Purtroppo è dovuto in gran parte alla situazione in Ucraina, ovvero alla guerra. Se vi ricordate Draghi disse ‘preferite i condizionatori accesi o la pace?’.

Eh sì, stiamo vivendo questa situazione proprio perché è scoppiata la guerra tra Russia, Ucraina e l’Europa, chi manda le armi. Si è creato questo conflitto. L’Europa oltre alla questione armi ha fatto delle sanzioni. Alla Russia non dovrebbero arrivare alcuni prodotti occidentali. Ma davvero sta accadendo questo? Abbiamo scoperto che ci sono aziende che vendono ancor ai loro prodotti in Russia. C’è un elenco cdi imprese he continuano a vendere e operare in territorio russo. Alcune sono anche italiane. E abbiamo notato che c’è anche il gruppo Anas che opererebbe ancora in Russia”.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *