Amanda Lear è una vera rockstar e grazie ad un intervento di Angelo Rifino, ospite a Cusano Italia Tv da Manuel Bartolini, siamo venuti a conoscenza di un altro aneddoto della sua vita. In una puntata del programma di cucina A Casa In Forma, Angelo ha ricordato un episodio accaduto quando lavorava in uno store di Dolce e Gabbana a Piazza di Spagna, a Roma.

Era il 2010 ed Amanda Lear era entrata per prendere una ventina di magliette di Dolce e Gabbana con sopra la sua foto. Una volta prese, però, è uscita senza saldare il conto.

“Ho rincorso Amanda Lear per Piazza di Spagna urlando il suo nome come una matta. Questo perché un anno Dolce e Gabbana usò Amanda Lear come musa e quindi creò delle tshirt con la sua faccia. Ma se ti mettono su una tshirt di un brand, tu vai in un negozio, pensi che tu debba pagarle? Amanda ha detto ‘mi mettono la faccia sulle tshirt quindi non le pago’. Lei è venuta a comprarle per tutti i suoi amici, perché è molto generosa. Io le ho dato questo pacchetto e lei se n’è andata”.

Il racconto di Angelo è poi proseguito:

“La direttrice mi ha detto ‘La signora Lear non ha pagato? La devi rincorrere!’ Quindi io ho fatto tutta una corsa per Piazza di Spagna. Raggiunta mi ha detto ‘se avete usato la foto io non pago’. Sai che c’è? Ha fatto bene!”.

E se non ricordate la collezione di Dolce e Gabbana incriminata, eccola:





Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.