twitter x problema caso taylor swift aggiunge drake v3 698420

In seguito al caso deepfake di Taylor Swift su Twitter X, la piattaforma social di proprietà di Elon Musk è al centro di un’altra situazione per certi versi simile. Questa volta l’ex social dei cinguettii è finito nell’occhio del ciclone per via della pubblicazione di presunti contenuti leaked legati a Drake.

A tal proposito, come riportato anche da fonti come The Verge, a inizio febbraio 2024 su Twitter X è andato virale un hashtag relativo al succitato rapper, riguardante il fatto che molti utenti pensano che un video diffuso sul social network ritragga Drake impegnato in un atto sessuale. Per il momento in realtà non è chiaro se si tratti effettivamente del rapper, ma capite bene che la situazione su Twitter X sembra essere fuori controllo.

Infatti, per la seconda volta in appena due settimane, la piattaforma di proprietà di Elon Musk sta faticando nel moderare le immagini di nudo legate a celebrità, pubblicate sul Web senza alcun tipo di consenso da parte delle persone coinvolte. Di mezzo ci sono anche deepfake, come avvenuto nel terribile caso Taylor Swift, per cui si sono dovute persino bloccare tutte le ricerche relative al nome dell’artista.

Nel frattempo, come indicato anche da TechCrunch, un altro avvenimento ha scosso la piattaforma. Infatti, l’ex conduttore televisivo di Fox News Tucker Carlson ha annunciato su X l’arrivo di un’intervista a Vladimir Putin, che secondo fonti come Reuters e Wall Street Journal sarebbe effettivamente già stata registrata. L’intervista dovrebbe vedere una pubblicazione nella giornata dell’8 febbraio 2024, stando alle più recenti indiscrezioni.

In tutto questo, il 7 febbraio 2024 Elon Musk ha pubblicato uno screenshot in cui si vede la prima posizione di X nella Top Charts dell’Apple Store legata agli Stati Uniti d’America (categoria “Free Apps”). A entrare invece maggiormente nel merito delle preoccupazioni relative ai contenuti che si stanno vedendo sul social network è stato il portavoce Joe Benarroch, che ha dichiarato che X è “completamente impegnata a mantenere un ambiente sicuro e rispettoso per tutti gli utenti“. Per i video come quelli del caso Drake, Benarroch indica una “politica di tolleranza zero“.



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *