È stato il tormentone dell’estate 2021 realizzato da Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti: sto parlando di Mille, singolo che ha conquistato ad oggi ben sei dischi di platino e fatto ballare tutti per mesi interi. Eppure, stando alle parole del cantante, quando Fedez lo ha chiamato non voleva neanche partecipare. A raccontare il curioso aneddoto è stato proprio Lauro fra le pagine de La Repubblica.

“Se mi sono pentito di Mille? Non ero convinto. Quando ho sentito il ritornello cantato da Orietta Berti ho capito che era un’immersione negli anni 60. È stato un esperimento di intrattenimento, ha avuto un successo spaventoso. E poi, ripeto, mi piace l’idea di non essere incasellabile”.

Il brano legherà per sempre Achille a Fedez, nonostante ora i due non si parlano più e hanno addirittura smesso di seguirsi su Instagram.

Achille Lauro, le sue parole su X Factor

Achille Lauro in autunno lo vedremo dietro il bancone di X Factor dove sarà uno dei nuovi giudici insieme a Manuel Agnelli, Jake La Furia e Paola Iezzi.

“Perché in tv appaio annoiato? Strano a dirsi, ma non sono fatto per parlare davanti alle telecamere. Durante le interviste spesso non riesco a trasmettere quello che vorrei. […] Ad X Factor cercherò di portare i miei valori nel programma. Tanti vogliono solo diventare famosi, ma io amo la musica e mi interessa trovare artisti anarchici, ascoltare qualcosa che mi travolga. Non colpevolizzo nessuno e niente ma a volte c’è della musica terrificante che è frutto di calcolo. Per il resto è giusto essere rigidi, onesti, e poi dico sempre che bisogna imparare a fallire. Come giudice, non devo mortificare nessuno, con i ragazzi più autoironici si può provare a sdrammatizzare”.

 



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *