“Se l’amministrazione capitolina avesse tutelato gli operatori regolari di Porta Portese con controlli più rigidi nei confronti degli abusivi, forse l’assembramento visto oggi non si sarebbe verificato”. E’ Alessia Salmoni, rappresentante commercio aree pubbliche UilTucs e consigliera del Municipio XII di Roma a scagliarsi attraverso l’Adnkronos contro l’amministrazione della sindaca Virginia Raggi, accusandola di non aver fatto abbastanza per tutelare il mercato di Porta Portese. “Come consigliera del Municipio dove si trova il mercato di Porta Portese, insieme al consigliere Elio Tomassetti avevamo proposto l’istituzione di una commissione speciale su Porta Portese per rilanciare e tutelare il mercato però la maggioranza pentastellata l’ha bocciata. Il problema non è il mercato di Porta Portese in sé, ma la mancanza di supporto da parte dell’amministrazione capitolina per gli operatori del mercato in ambito di sicurezza e controlli – afferma Salmoni – Porta Portese non è un mercato come gli altri ci sono operatori storici, titolari di bancarelle regolari che non sono stati tutelati. Se si fosse combattuto l’abusivismo sin dall’inizio, quanto accaduto questa mattina a Porta Portese probabilmente non si sarebbe verificato”.

Fonte