( Trova tutto quello che desideri su Amazon )


“Speriamo che la Regione Toscana ci ripensi”. E’ l’auspicio espresso dal virologo Roberto Burioni riguardo alla gestione dei circa 2.500 rientri previsti dalla Cina in Toscana. In merito ai quali l’esperto invita ad “adottare la massima prudenza”. Il nodo è la quarantena. “Non riesco a capire – scrive Burioni su ‘Medical Facts’ – per quale motivo la Regione Toscana si intestardisca ad affermare che la quarantena non è necessaria. A quanto leggo dai giornali, circa 2.500 persone stanno tornando dalla Cina nella regione. Scrivo di proposito ‘persone’, in quanto la nazionalità, la provenienza, il sesso e qualunque altra caratteristica di questi 2.500 è totalmente irrilevante. Il coronavirus infetta tutti, senza distinzioni”.

Vuoi ricevere StraNotizie in tempo reale su Telegram? Vai su https://t.me/StraNotizie e clicca su "unisciti"

Fonte