In piazza della Libertà a Roma, poco prima che scoppiasse la guerriglia urbana, a festeggiare i 119 anni della Lazio c’era anche suor Paola, la religiosa tifosissima degli aquilotti. “Vado alla festa della Lazio ogni anno. E prima di mezzanotte era tutto tranquillo, una simpatica festa colorata come ogni anno, insieme a tanti tifosi laziali – racconta all’AdnKronos la suora che da tanti anni porta il suo aiuto nelle carceri -. Se fossi rimasta oltre, sarei andata a parlare con queste persone, che certamente non sono dei tifosi perché un tifoso non si incappuccia mai, per cercare di capire il perché di queste azioni vergognose”.

Fonte