“Per uno sviluppo strategico del turismo balneare italiano, al nuovo governo chiediamo una decisa scelta politica e un preciso impegno da parte delle forze politiche del nuovo governo a tutela delle imprese turistico-ricreative esistenti e a difesa della balneazione attrezzata italiana, quale irrinunciabile fattore di qualità e di vantaggio competitivo nel mercato turistico internazionale del prodotto ‘mare’, superando gli ostacoli normativi e burocratici che impediscono gli investimenti per il suo ulteriore sviluppo”. Lo dice all’Adnkronos/Labitalia Antonio Capacchione, presidente del Sib, Sindacato italiano balneari aderente a Confcommercio, in vista della seconda edizione del G20s, ‘Il summit delle spiagge italiane’.

Fonte