“In Lombardia la cosiddetta fase 2 del reddito di cittadinanza, con le convocazioni dei percettori del reddito, non è iniziata il 2 settembre, ma prima. Su 136mila domande di Rdc pervenute in Lombardia Anpal ha notificato ai cpi 23mila persone da prendere in carico per i percorsi di inserimento lavorativo. Di queste 23mila, ad oggi i cpi hanno già avuto contatti con 4mila persone, ossia circa il 17% dei beneficiari notificati e quasi il 10% di chi ha avuto contatti con i cpi ha già in corso una politica attiva. Gli altri 19mila beneficiari saranno convocati nelle prossime settimane”. Così Melania De Nichilo Rizzoli, assessore all’Istruzione, formazione e lavoro della Regione Lombardia, con Adnkronos/Labitalia, fa il punto sul percorso del reddito di cittadinanza in Lombardia.

Fonte