di Silvia Mancinelli
Tra gli arrestati nell’operazione ‘Infectio’ c’è Antonio Ribecco “a disposizione dei Trapasso da quando aveva 20 anni”, si legge nell’ordinanza di custodia cautelare del gip Paola Ciriaco, “soggetto di spicco e referente della ‘ndrina operante sul territorio umbro, di cui alla locale di San Leonardo di Cutro” che “non esita a utilizzare il metodo mafioso per la risoluzione di questioni personali relative al recupero di alcuni crediti”. Ritenuto dagli inquirenti appartenente al clan Trapasso, che insieme ai Mannolo costituiscono le più forti realtà criminali di San Leonardo di Cutro, il 58enne arrestato nell’ambito dell’operazione del Servizio centrale operativo e delle Squadre mobili di Perugia, Catanzaro e Reggio Calabria, è insieme al suo sodalizio – secondo quanto emerso da alcune conversazioni intercettate – “in grado di influenzare la politica locale“.

Fonte