L’ingresso di un giovane under 30 nel mondo del lavoro nel 2019 ogni tre pensionati ‘in uscita’ con quota 100. E’ quanto prevede una stima sugli effetti della nuova misura del governo, condotta dalla Fondazione Studi consulenti del lavoro e illustrata dal suo presidente, Rosario De Luca, durante il 22° Forum Lavoro/Fisco/Previdenza, svoltosi oggi a Roma. Secondo i professionisti, quindi, circa 116 mila ragazzi under 30 faranno ingresso nel mondo del lavoro in virtù di 314 mila richiedenti accesso al prepensionamento. Ipotizzando tassi differenziati per fondo previdenziale, infatti, si stima una percentuale di turnover pari al 37%.

Fonte