‘Tradire’ la tradizione leggendo il grande patrimonio dell’opera lirica attraverso la lente della contemporaneità. E’ questo l’obiettivo della Stagione 2019-2020 del Teatro dell’Opera di Roma. Una Stagione “in continuità con le precedenti, anche se segna un passo in avanti verso l’eccellenza e il consolidamento complessivo del teatro”, spiega il sovrintendente Carlo Fuortes, co-autore di questa ricetta insieme al direttore artistico Alessio Vlad, per il quale è necessaria la ricerca di “un equilibrio tra tradizione e modernità” per attualizzare la grande tradizione italiana dell’opera lirica e “trovare un nuovo pubblico”.

Fonte