Molestie sessuali a Swift, popstar vince causa

(Fotogramma)

Taylor Swift ha vinto il primo round della causa per molestie sessuali in corso a Denver. Il giudice federale William Martinez ha infatti archiviato il ricorso dell’ex dj David Mueller che chiedeva un risarcimento di 3 milioni di dollari alla cantante che l’aveva accusato, a sua detta falsamente, di averla molestata durante lo scatto di una foto nel 2013 provocando così il suo licenziamento.

Il ricorso di Mueller, che ha denunciato anche la madre della Swift e il promoter della radio, ha provocato la contro denuncia della cantante che ha chiesto un risarcimento simbolico di un dollaro e la possibilità di dare voce alle altre donne che subiscono questo tipo di molestie. A partire da lunedì la giuria sentirà, in udienze a porte chiuse, le argomentazioni per questa seconda parte del caso, che potrebbe quindi concludersi con una condanna dell’ex Dj.

Il giudice ha affermato che Mueller non ha presentato prove sufficienti a dimostrare un comportamento improprio da parte di Swift che in aula ha raccontato che, mentre erano in posa per la fotografia, il dj le mise la mano sotto la gonna e sul sedere. “E’ stato orribile e scioccante”, ha detto.

Fonte