Alessandra e Valentina Giudicessa sono finite nuovamente nei guai. Le ‘Gemelle Soap Opera’ di Avanti Un Altro sono state arrestate dai carabinieri della stazione Eur. Le due donne sono state accusate di furto aggravato. Pare che lo scorso 13 dicembre Alessandra e Valentina abbiano rubato 18 abiti per un valore complessivo di quasi 5.000€.
Sembra che una delle due donne abbia distratto la commessa fingendo un malfunzionamento della carta di credito, mentre la sorella rubava i capi d’abbigliamento e li nascondeva sotto i suoi vestiti.
Adesso Alessandra e Valentina si trovano agli arresti domiciliari. Questa però non è la prima volta che le sorelle vengono accusate di aver rubato. Lo scorso luglio le Giudicessa sono state denunciate per furto da una profumeria di Roma:

“Secondo i Carabinieri della stazione Avenino le due attrici, nel film affette dallo shopping compulsivo e fan sfegatate di Franca Leosini, avrebbero rubato due profumi Creed per un valore di circa cinquecento euro.

Il proprietario del negozio ha subito allertato le forze dell’ordine e presentato denuncia. – si legge su Il Fatto Quotidiano – A incastrarle anche le immagini delle telecamere di sorveglianza che, come riferiscono i militari dell’Arma, non lascerebbero dubbi. La refurtiva è stata poi recuperata nel pomeriggio e riconsegnata ai proprietaridella profumeria situata nel quartiere Testaccio. Le gemelle però si difendono: “Non è andata così, non c’è niente di fondato. E’ vero, siamo andate in quel negozio. Al proprietario sono mancate delle cose e ha accusato noi, ma non ci sono prove. Comunque adesso abbiamo l’ avvocato”.

In realtà i flaconi, le prove dunque, sono stati ritrovati a casa loro. Ora dovranno difendersi dalle accuse in sede legale ma assicurano che la loro vita non è cambiata dopo il successo e che i soldi guadagnati sono già finiti”

Fonte: blogtvitalianae Roma Corriere, Il Fatto Quotidiano



Fonte