ROMA – “Sono qui da 21 anni, avrò giocato 50 derby comprese le giovanili. E’ speciale, è una partita che emoziona tutti quanti”. Simone Inzaghi presenta così il derby capitolino, in programma domenica alle 18. Per i biancocelesti è l’occasione di rimanere agganciati al treno scudetto e di riscattare l’eliminazione in Coppa Italia di martedì scorso a Napoli: “Sappiamo cosa rappresenta il derby per noi e la tifoseria. Ci arriviamo delusi e arrabbiati per quello che è successo martedì, abbiamo perso una partita che non meritavamo di perdere. Siamo usciti da una competizione per noi importante”.

“Pareggio? Derby si gioca e si vince”

A chi gli chiede se firmerebbe per un pareggio, Inzaghi risponde in maniera secca: “Il derby bisogna giocarlo e vincerlo. Sarebbero 3 punti importantissimi. Sappiamo che da qui in poi ci aspettano 19 finali, da vivere una dopo l’altra”. Sui giallorossi: “Affrontiamo una squadra che sta facendo un ottimo percorso, l’allenatore è molto preparato e nonostante gli infortuni ha messo sempre in campo formazioni competitive”. Il pubblico può essere l’arma in più: “Lo sappiamo che domani i nostri tifosi saranno presenti, anche se siamo in trasferta. Ci spingeranno dall’inizio alla fine”. Fondamentale sarà l’approccio: “Ogni giocatore si prepara a modo suo, ho solo chiesto lucidità perché ci sarà tantissima pressione. Dovremo essere sempre dentro la partita con la testa. Dobbiamo interpretarla bene, sempre con massima concentrazione. Arriviamo da favoriti? I pronostici si azzerano”, ha minimizzato il tecnico biancoceleste.

Recuperati Correa e Luis Alberto

Per Inzaghi buone notizie dall’infermeria: “Correa e Luis Alberto? Ho avuto buone risposte, quello che cercavo. Dovrebbero essere entrambi della partita”. L’argentino è in ballottaggio con Caicedo: “Correa sta meglio ma Felipe non mi ha mai fatto sentire la sua assenza. Immobile viene da 4 partite consecutive da 90 minuti, dovrò valutare. In mezzo Parolo a Napoli è stato uno dei migliori. In difesa, a destra, ancora non avremo Marusic e mi toglie la rotazione con Lazzari, che sta facendo benissimo”. Vigilia movimentata con i beceri insulti a Immobile da una parte e Zaniolo dall’altra, Inzaghi cerca di smorzare i toni: “Mi auguro che sia uno spettacolo. Lo stadio sarà pieno, dovremo offrire una bella gara”.



Fonte