In Italia si stanno sempre più modificando i tradizionali confini tra vita professionale e privata. Dal work-life balance, la ricerca di equilibrio fra l’orario di lavoro e quello del tempo libero, si passa progressivamente a una loro sovrapposizione, il work-life blend. Oggi il 71% dei lavoratori italiani risponde a telefonate, email e messaggi di lavoro anche fuori dell’orario di lavoro, al terzo posto in Europa, +6% rispetto alla media globale. E il 53% confessa di restare ‘connesso’ per gestire attività di lavoro anche durante il periodo di ferie. Una pressione che viene dal datore di lavoro che, secondo il 59% dei dipendenti, si aspetta gestiscano questioni di lavoro anche fuori dall’orario d’ufficio e, secondo il 52%, rispondano durante le ferie e il tempo libero.

Fonte