E’ allarme diossina a Lampedusa, dove oggi è scoppiato un incendio nel centro di raccolta rifiuti, sotto sequestro. La nube nera altissima che si è sprigionata e che ha raggiunto anche la zona abitata potrebbe contenere, secondo gli inquirenti, tracce di diossina. Poco fa è intervenuto anche un Canadair. La zona, dopo il sequestro, non è mai stata bonificata. La Procura di Agrigento, che ha aperto un’inchiesta per ora contro ignoti, ipotizza che l’incendio sia doloso. Contesta infatti la violazione dei sigilli. Con ogni probabilità, ragionano gli investigatori, l’incendio sarebbe stato appiccato per “cancellare eventuali prove di oggetti gettati nella discarica”.

Fonte