La Curva Nord dell’Inter non farà alcuna coreografia durante il derby di domenica contro il Milan. Lo comunica la stessa tifoseria organizzata nerazzurra sul proprio sito. La decisione arriva in seguito al no a uno striscione in ricordo di Daniele Belardinelli, il tifoso morto durante gli scontri del 26 dicembre scorso, per i quali sono indagati (e in carcere) diversi esponenti della tifoseria ultrà tifoseria. “Niente coreografia domenica sera al derby – si legge -. Attoniti prendiamo atto della decisione del GOS (Gruppo Operativo Sicurezza). Quello che con tutto il nostro cuore abbiamo preparato per ricordare il nostro Dede (un telo con il volto di Dede e la bandiera dei ragazzi di Varese), non ha avuto il via libera”, spiega la Curva Nord.

Inter-Milan, vietato striscione sull'ultrà morto: "Per protesta curva nerazzurra senza coreografia"

L’annuncio sul sito ‘Curvanordmilano’

“Era per noi la coreografia più importante di sempre. Proviamo solo sdegno, è l’ennesima occasione persa da parte dei tutori della sicurezza di mostrare un lato umano che anche stavolta non esiste”, concludono i tifosi interisti. L’ultimo derby senza coreografie è stato quello del 22 dicembre 2013, quando vennero bloccati gli striscioni dei milanisti e la tifoseria nerazzurra, per solidarietà, non espose alcuna coreografia.



Fonte