LONDRA – Arrestato per omofobia durante una partita di calcio. E’ successo in Inghilterra durante la partita di League One tra i padroni di casa del Tranmere Rovers e il Wycombe Wanderers, vinta da questi ultimi per 2-0 con due reti nel primo tempo. L’uomo, un tifoso dei Rovers, ha rivolto insulti omofobi al portiere ospite, Ryan Allsop per tutto il primo tempo, così nel corso dell’intervallo dopo la denuncia del numero uno, la polizia del Merseyside ha provveduto all’arresto.

“L’odio non deve trovare spazio”

“Siamo grati al giocatore, alle squadre e allo staff dell’impianto per essere intervenuti e aver segnalato immediatamente questi episodi di violenza – le parole dell’ispettore capo, Jason Crellin, della polizia di Merseyside -. Voglio anche rassicurare loro, tutti i presenti e gli spettatori in televisione (la gara era trasmessa da Sky Sports) che lavoreremo a fianco di entrambi i club e le autorità per indagare a fondo sulle accuse. L’odio non deve trovare posto nelle nostre comunità e, soprattutto, in occasione di un evento sportivo trasmesso in tv”. La Federcalcio inglese, venuta a sapere dell’episodio, attenderà la relazione dell’arbitro prima di prendere una decisione a riguardo.



Fonte