Manca sempre meno all’uscita del libro di Giulia De Lellis dal titolo Le Corna Stanno Bene Su Tutto – Ma Io Stavo Meglio Senza e proprio oggi su Instagram ha pubblicato una serie di video in cui fa un passo indietro e chiarisce che con questa pubblicazione non ha intenzione di rovinare, infangare o sporcare nessuno. L’allusione, ovviamente, è ad Andrea Damante.

“Vi ricordo che il mio libro non è nulla che cerca di rovinare qualcosa, qualcuno, di sporcare, infangare o spettegolare. È la mia storia, è quello che io ho provato. Le fasi che un po’ tutti quando vengono traditi, che sia in amicizia o in amore, traditi in generale, tendono a passare”.

Giulia nel libro, infatti, parla di Damante e delle mancanze di rispetto ricevute.

“Nel caso mio e di Andrea Damante non si è trattato solo di tradimenti fisici ma di mancanze di rispetto molto gravi sulle quali mi è stato impossibile passare sopra. Lui è stato molto abile. Per farla passare sotto il naso a me ce ne vuole. Ho chiamato le donne con cui mi era stato infedele perché sono un po’ masochista. Avevo bisogno di farmi del male per capire, volevo andare in fondo. Perché ci sono ‘cascata di nuovo’ con lui? Perché, soprattutto se sei stata tradita, sei costretta a smettere di amare, non è che ti si è spento il sentimento. Quindi resistere è difficilissimo. Sono riuscita a tagliare solo dopo tanto tempo. Ma non tutto il male viene per nuocere: se non ci fosse stato lui non avrei incontrato l’Andrea giusto”.

Damante dal canto suo non sembrerebbe aver reagito bene alla pubblicazione di questo libro:

“Ho fatto degli errori, e non ho mai negato quel tradimento, ma ciò che più mi dispiace è che Giulia abbia buttato via la nostra storia così. Buttata con un libro che tra l’altro non avrà scritto lei. Parlando della nostra intimità e raccontando f…..ie tipo la storia della dieta. Cose pazzesche, non vere. – ha dichiarato Andrea Damante – Certe rivelazioni sono una cosa talmente trash, una roba fatta solo per guadagnare un po’ di soldi che proprio non mi appartiene. Sono davvero dispiaciuto, ma preferisco non commentare. Meglio lasciar parlare il mio lavoro, la mia musica e il mio primo disco, in uscita per l’anno prossimo”.

E pensare che ancora non è uscito…



Fonte