FIRENZE – “Il rigore su Mertens? Ci sono cose che non riesco a capire. Credo nella buona fede degli arbitri ma non capisco perché debbano complicarsi la vita. Posso capire un errore senza Var ma con la tecnologia a disposizione non c’è una spiegazione”. Vincenzo Montella non nasconde la frustrazione dopo la sconfitta con il Napoli, viziata da un rigore molto dubbio concesso alla formazione di Carlo Ancelotti per un presunto fallo di Castrovilli su Mertens in area. “Da oggi non voglio più sentire parlare di Chiesa come un simulatore dagli addetti ai lavori… – si sfoga il tecnico viola facendo capire che a suo avviso Mertens ha simulato il fallo -. Non possiamo perdere partite del genere ma ci rimbocchiamo le maniche e andiamo avanti. Il giallo? Sono stato ammonito per aver corso di impeto in occasione del presunto rigore su Ribery nel finale ma non ho mancato di rispetto agli arbitri”.