Nel giorno della Festa della donna, Annie Lennox in collaborazione con la Apple ha lanciato un video in supporto del Femminismo globale.

Annie Lennox e la sua ONG The Circle supportano il Femminismo globale. Con la collaborazione della Apple, la cantante degli Eurythmics ha lanciato un breve video per promuovere il movimento, accendendo i riflettori dei media su questioni come le varie ingiustizie di genere subite ancora oggi da milioni di donne.

All’interno della breve clip un cast formato da alcune delle stelle più importanti della musica attuale. Un messaggio importante da promuovere in un giorno in cui la donna è celebrata.

Festa della donna, Annie Lennox promuove il Femminismo globale: il video

Nella clip compaiono diversi volti noti della musica, che mostrano cartelli con su scritte alcune situazioni di ingiustizia e disuguaglianza figlie della differenza di genere.

Oltre ad Annie Lennox, hanno contribuito alla clip Mary J. Blige, Dua Lipa, Ed Sheeran, Paloma Faith, Hozier, Skin, Simon Neil dei Biffy Clyro, Emeli Sande, Frank Turner, Farhan, Beverley Knight, Nina Nesbit, Gwendoline Christie, Yola, Livia Firth, Frank Carter, Nadine Shah, Eve Ensler, Ade Adepitan, Richard E. Grant, Eddie Izzard e Richa Chadda.

Di seguito la breve clip pubblicata sul canale ufficiale della Apple:

Festa della donna: playlist in esclusiva su Apple Music

Per far passare il messaggio nel migliore dei modi, tutti i partecipanti all’iniziativa hanno creato una playlist in esclusiva su Apple Music, sotto il nome di #GlobalFeminism.

Gli artisti hanno proposto i propri brani migliori di interpreti e cantautrici donne, da ascoltare e riascoltare. Non solo l’8 marzo. Per tutto il mese Apple Music promuoverà le opere di musiciste provenienti da tutto il globlo.

Perché il sesso debole non è tale, ed è arrivato il momento, nel 2019, di mettere da parte determinate disparità che non hanno mai avuto modo di esistere.

Annie Lennox
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/annielennox/

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/annielennox/



Fonte