“Caro Mario Calabresi, sto leggendo il tuo libro appena uscito, ‘La mattina dopo’, Mondadori. Quando l’ho preso in mano ero sospettoso, quasi infastidito, memore delle polemiche volgari tra me e te. Poi la curiosità è stata più forte della diffidenza e pagina dopo pagina sono arrivato a metà dell’opera. E devo dirti che mi sono ritrovato, commuovendomi, nella tua prosa rassegnata tuttavia non banale. Vi ho scorto dei sentimenti che non mi rendono tuo fratello, questo sarebbe troppo, ma uno che ti somiglia, nonostante tutto”. Inizia così il lungo editoriale di Vittorio Feltri pubblicato su ‘Libero’ che segna la fine di una lunga belligeranza tra Feltri e l’ex direttore di ‘Repubblica’.

Fonte