“Mi sembra che ancora una volta da parte degli Stati Uniti ci sia una ingerenza non accettabile negli affari italiani e più in generale negli affari europei”. È quanto dichiara Marco Potì, sindaco di Melendugno commentando il retroscena sulle richieste a completare l’opera inoltrate dal presidente degli Usa, Donald Trump al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, nel corso del suo viaggio a Washington.

“Al di là delle incursioni geopolitiche – continua Potì – si dovrebbe sapere che il Tap non diversifica alcuna fonte di approvvigionamento e non ci smarca dalla Russia come sostiene Trump perché il gas di Tap non è presente nei giacimenti azeri. Ci sono contratti di rifornimento con aziende russe come Gazprom. E non lo dico io ma l’Oxford institute for energy”.

rep