Pamela Prati nei suoi quarant’anni di carriera ha raccontato una marea di contraddizioni (premi qua se vuoi rileggere le più clamorose), ma in questi giorni moltissime sue vecchie interviste sono finite online e nonostante nei pezzi incriminati dica il vero, nessuno le crede.

Mi riferisco in particolar modo alle interviste che Pamela Prati ha concesso a Barbara d’Urso per Domenica Live nell’inverno del 2013, a Silvia Toffanin per Verissimo nel 2014 e sempre a quest’ultima nel 2016.

In tutte e tre le interviste Pamelona si professa innamorata di un uomo misterioso. Da Barbara d’Urso confessò per esattezza di essere fidanzata da tre anni (quindi nel 2010) con un uomo di 31 anni (che oggi avrebbe 38 anni) molto figo, amante della danza nonché amministratore di due società. La favola la ripetè identica anche l’anno successivo a Silvia Toffanin, quando le disse di essere innamorata di un amministratore che si chiamava semplicemente ‘Amore’. Due anni dopo, nel 2016, Pamela sempre a Verissimo confessò di essere fidanzata da 8 anni con un uomo che inizia con la ‘F’.

Nonostante la contraddizione (nel 2016 teoricamente sarebbe dovuta essere fidanzata da 6 anni, non 8), la descrizione combacia con l’identikit di Francesco Cordova, amministratore di 38 anni che è stato davvero fidanzato con Pamela Prati, come confessato da lui qualche settimana fa a 361 Magazine.

“In questi anni non ho rilasciato nemmeno un’intervista, stavolta lo faccio solo per aiutare Pamela perché l’ho vista davvero in difficoltà. Anche se non ci siamo lasciati bene, è una persona a cui tengo. Quando una persona è felice, non rovinatele questi momenti. Da una parte questa vicenda le sta facendo pubblicità, ma distruggere un momento così felice non è giusto…!”.

La storia fra Pamela e Francesco è finita a dicembre del 2016, un paio di mesi dopo la sua partecipazione al Grande Fratello Vip. Da allora – a parte Luigi Oliva con cui si è frequentata qualche mese nel 2017 – per Pamela non c’è stato nessun uomo. In carne e ossa, almeno.

Ecco le interviste incriminate:



Fonte