Unindustria Como, con Adecco corso gratuito per tecnici metalmeccanici

Partirà il prossimo 8 ottobre ‘La classe di ferro’, il nuovo corso di formazione per tecnici ad alta qualificazione in ambito metalmeccanico finalizzato all’inserimento in azienda. Da un’iniziativa del gruppo Metalmeccanici di Unindustria Como, il corso è in partnership con Adecco, società specializzata di The Adecco Group che sviluppa e valorizza il capitale umano, ed Enfapi di Lurate Caccivio, l’ente per la formazione professionale e superiore di Unindustria Como, e sarà gratuito per i partecipanti grazie al supporto del fondo Forma.Temp.

Avrà una durata complessiva di 168 ore suddivise in lezioni teoriche e pratiche, in cui i candidati apprenderanno le tecniche di base della metalmeccanica da professionisti del settore che li accompagneranno durante l’intero percorso formativo.

I corsisti migliori avranno la possibilità di essere selezionati da Adecco ed inseriti nelle realtà operanti nella provincia di Como. L’iniziativa si rivolge a giovani disoccupati interessati a crescere professionalmente in ambito metalmeccanico ed è a numero chiuso.

“Si tratta di un corso importante -afferma Ivan Parisi, presidente del Gruppo Metalmeccanici di Unindustria Como- che va a colmare una carenza evidenziata spesso dalle imprese metalmeccaniche che da anni faticano a trovare tecnici preparati da inserire al proprio interno. Il nostro gruppo sta lavorando per rafforzare sempre di più la collaborazione con il mondo della formazione ad ogni livello promuovendo l’immagine dell’industria metalmeccanica e, nel contempo, elevandone il livello tecnico grazie all’inserimento di personale sempre più preparato e all’avanguardia”.

Stefano Moda, head of operations Lombardia Nord di Adecco commenta: “il mondo del lavoro richiede sempre di più una formazione specializzata e aggiornata. Siamo lieti di dare il via a questo corso: grazie alla collaborazione con gruppo Metalmeccanici di Unindustria Como ed Enfapi avremo la possibilità di formare 20 giovani tecnici, rispondendo alle richieste dell’industria metalmeccanica del territorio e creando i professionisti del futuro”.

Fonte