AMBURGO – Elia Viviani non si ferma più. Il ciclista veneto della Deceuninck-QuickStep, prossimo al passaggio alla Cofidis e fresco vincitore della gara in linea dei Campionati europei, ha fatto sua per il terzo anno consecutivo la EuroEyes Cyclassics, ovvero la classica di Amburgo. Sul traguardo nel nord della Germania, Viviani ha preceduto in volata l’australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal) e il milanese Giacomo Nizzolo (Dimension Data).
 

Viviani junior trionfa nella Schaal Sels

Il successo, tra l’altro, arriva in un giorno speciale per la famiglia Viviani. Attilio, fratellino di Elia, infatti si è imposto in Belgio nella Schaal Sels con una volata vincente. In gara come stagista per la Cofidis, Viviani junior ha preceduto sul traguardo odierno due specialisti, ovvero Timothy Dupont (Wanty-Gobert) e Michael Van Staeyen (Roompot-Charles).
 

Vuelta: a Quintana la seconda tappa, Roche in maglia rossa 

La seconda tappa della Vuelta 2019 va a Nairo Quintana. Lo scalatore colombiano è stato protagonista di un allungo nel finale della Benidorm-Calpe e ha tagliato il traguardo in solitaria, precedendo Nicolas Roche e Primoz Roglic, attardati di cinque secondi all’arrivo. Quinto posto per un ottimo Fabio Aru, protagonista di una caduta ieri nella cronometro a squadre. Grazie al piazzamento a immediato ridosso del vincitore di tappa, Roche (Sunweb) è la nuova maglia rossa di questa edizione della corsa iberica per appena 2″.
 

Aru: “Buona prestazione, nonostante i dolori per la caduta di ieri”

“Non avevo mai vinto così, è stata una giornata particolare. Abbiamo fatto un gran lavoro come squadra, Valverde mi ha dato uno splendido aiuto sull’ultima salita. Sono contento”, ha commentato a caldo Nairo Quintana. “Stamattina mi sono svegliato con i dolori per via della caduta – ha spiegato invece Fabio Aru -. Soprattutto a inizio gara mi dava fastidio un ginocchio, poi con il passare dei chilometri la situazione è migliorata. Anche nei prossimi giorni i postumi si faranno sentire, ma li affronterò con un ottimo morale che viene dalla bella prestazione di oggi”.
 
Domani in programma la terza tappa da Ibi Ciudad del Juguete ad Alicante: 188 chilometri per un percorso decisamente piatto, al termine del quale è molto probabile l’arrivo in volata.

Fonte