Se la versione ‘light’ non smette di suscitare polemiche in Italia, fumare cannabis si rivela un’usanza antichissima. L’analisi chimica di diversi bracieri di legno recentemente rinvenuti in antiche tombe nella Cina occidentale fornisce alcune delle prime evidenze sul fumo di cannabis rituale. Lo riferisce il team di Meng Ren della University of Chinese Academy of Sciences di Pechino su ‘Science Advances’. Lo studio suggerisce che fumare cannabis per cerimonie rituali e religiose era un’usanza, praticata nella Cina occidentale oltre 2.500 anni fa. Le piante di cannabis utilizzate producevano, inoltre, alti livelli di composti psicoattivi: questo vuol dire che si selezionavano specifiche varietà.

Fonte