CAGLIARI – Sognando l’Europa. Il Cagliari piega 2-0 alla Sardegna l’Arena la Spal grazie alle reti di Nainggolan (una prodezza) e Faragò: con questo successo i sardi, oltre ad allungare la striscia positiva a sei gare, superano in un colpo solo Lazio e Roma e si piazzano al quinto posto dietro al Napoli. Ospiti troppo sterili, continua il trend negativo in trasferta: zero punti e zero gol fatti.

Capolavoro di Nainggolan

Maran recupera Joao Pedro, in difesa è emergenza terzini con Mattiello, Cacciatore e Lykogiannis infortunati, si rivede così Faragò. Semplici, come annunciato in conferenza stampa, conferma l’11 che ha battuto il Parma con Sala al posto dello squalificato Strefezza. La gara si sblocca al 9′ quando Nainggolan lascia partire un missile dalla distanza che finisce dritto sotto al sette, una magia non nuova per il Ninja che fa esplodere lo stadio. La reazione spallina arriva soprattutto con le azioni sulle fasce, in particolare alla mezzora Olsen è prodigioso sulla conclusione a botta sicura di Kurtic.

La chiude Faragò

Nella ripresa Maran inserisce subito Nandez al posto di Castro, ferito prima dell’intervallo al sopracciglio. A centrocampo non c’è storia, i muscoli e la fisicità dei sardi hanno la meglio. Al 64′ Nainggolan prova il bis con un’altra bordata dal limite, ma questa volta si stampa sul palo. Il risultato va in cascina però poco dopo quando Faragò, lanciato da Simeone, si inserisce benissimo dalla destra e supera Berisha per il definitivo 2-0. Semplici inserisce Moncini ma senza esiti, anzi è il Cholito ad andare vicino al 3-0 dalla distanza. Con questo successo la squadra di Maran vola al 5° posto, superando le romane e sognando l’Europa. La Spal per salvarsi deve fare meglio lontano dal Mazza, dove sono arrivate 4 sconfitte in altrettante gare e soprattutto nessun gol all’attivo.

CAGLIARI-SPAL 2-0 (1-0)
CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen, Faragò (37′ st Klavan), Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Castro (1’st Nandez), Cigarini, Rog; Nainggolan (26′ st Ionita), Joao Pedro, Simeone. (20 Aresti, 1 Rafael, 40 Walukiewicz, 2 Pinna, 17 Oliva, 14 Birsa, 9 Cerri, 26 Ragatzu). All. Maran.
SPAL (3-5-2): Berisha, Tomovic, Vicari (20′ Cionek), Igor, Sala (15′ st Valoti), Missiroli, Kurtic, Valdifiori (33′ st Moncini) Reca, Petagna, Floccari. ( 22 Thiam, 25 Letica, 66 Salamon, 27 Felipe, 98 Mastrilli, 11 Murgia, 43 Paloschi). All. Semplici.
ARBITRO: Chiffi di Padova.
RETI: Nainggolan al 9′ e Faragò al 67′.
ANGOLI: 6-6.
AMMONITI: Missiroli, Tomovic, Simeone, Nainggolan, Igor, Pellegrini, Rog, Cionek e Valoti.
RECUPERO: 0′ e 3′.

Fonte